MISE: incrementate le risorse finanziarie destinate agli interventi Agenda digitale e Industria sostenibile

Con decreto del 18 ottobre 2017 il MISE ha incrementato le risorse finanziarie destinate agli interventi agevolativi Agenda digitale e Industria sostenibile. Le nuove risorse ammontano complessivamente a 450 milioni di euro così ripartiti:

  • 350 milioni di euro a valere sulla dotazione di risorse FRI per la concessione di agevolazioni nella forma del finanziamento agevolato
  • 100 milioni, a valere sulle risorse del Fondo Crescita Sostenibile (FCS), per la concessione di agevolazioni nella forma del contributo diretto alla spesa

I progetti ammissibili alle agevolazioni devono prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale, secondo le caratteristiche seguenti:

  • prevedere spese ammissibili tra i 5 e i 40 milioni di euro. Qualora i progetti siano presentati congiuntamente da più soggetti, ciascun proponente dovrà sostenere spese non inferiori a 3 milioni
  • avvalersi dell’impiego di specifiche tecnologie abilitanti fondamentali, così come definite nell’ambito del Programma Horizon 2020

I soggetti ammissibili sono sia PMI che Grandi Imprese, sull'intero territorio nazionale. I soggetti, fino a un numero massimo di 5, possono presentare progetti anche congiuntamente tra loro.

Il finanziamento è agevolato fino al 60% per le grandi imprese e al 70% per le piccole e medie imprese. Il contributo diretto alla spesa, invece, è sempre pari al 20% delle spese ammesse, a prescindere dalle dimensioni della richiedente.

La presentazione delle domande è a sportello, a partire dal 8 gennaio 2018.

Tutte le ulteriori informazioni e la modulistica sono disponibili sul sito del MISE.

© 2013-2019 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali