Materiali | Innovazione: l’attività INSTM nel 2019

Biocarburanti per aerei ricavati da biomasse, un nuovo effetto magneto-elettrico che influenza lo spin, ma anche progetti in ambito di conservazione dei beni culturali e di orticoltura, sui biomateriali e il riciclo della gomma senza dimenticare quello che è stato fatto a sostegno della ricerca, i riconoscimenti ricevuti e gli eventi organizzati. Sono solo alcune delle tante realtà di interesse e di valore in cui ci siamo imbattuti nel ripercorrere le attività svolte da INSTM nell’anno passato.

Raccontarle non è un compito facile. Le competenze dei nostri ricercatori sono, infatti, talmente qualificate e diversificate in ogni campo della scienza e tecnologia dei materiali da rendere arduo, forse impossibile, esporle tutte in una pubblicazione che vuole essere di agile e di veloce consultazione - una sorta di “quaderno della ricerca INSTM” - ma anche rigorosa (dal punto di vista scientifico, ovviamente) ed esauriente nel presentarvi le nostre eccellenze.

Abbiamo, quindi, dovuto operare una scelta. Non solo sulla base della valenza scientifica ma - soprattutto - seguendo la logica di voler fotografare accuratamente la pluralità della ricerca INSTM.

Vi promettiamo però che nella prossima pubblicazione ci sarà spazio per altre storie di successo e di impegno, soprattutto se i nostri afferenti ce le comunicheranno, in modo tale che anche il Consorzio possa aiutarli a fare comunicazione e divulgazione scientifica.

Leggi la pubblicazione.

© 2013-2020 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali