Laboratorio congiunto sulla biorobotica tra Italia e Israele, on-line il bando

Una nuova opportunità di cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia e Israele, riservata agli specialisti della biorobotica, si aggiunge al vasto numero di iniziative promosse nell’ambito dell’Accordo per la cooperazione industriale, scientifica e tecnologica tra i due Paesi.

Con la “Call for Proposals for the establishment of a virtual Joint Italian - Israeli Laboratory”, il Ministero della Scienza e della Tecnologia israeliano (MOST) punta a selezione un progetto italo-israeliano per la costituzione di un laboratorio congiunto virtuale tra i team di ricerca dei due Paesi. Una piattaforma di cooperazione bilaterale di lunga durata, per sviluppare futuri progetti, scambiare ricercatori, condividere conoscenza e idee sulla biorobotica, dove entrambi sia l’Italia sia Israele vantano delle significative eccellenze.

Non solo cibernetica e bionica, ma anche ingegneria genetica finalizzata a realizzare robot che riproducano - sia meccanicamente sia chimicamente - il funzionamento degli organismi viventi. Università ed enti di ricerca italiani pubblici e privati potranno partecipare in collaborazione con un partner scientifico israeliano. L’ammontare dei finanziamenti erogati nei primi tre anni di vita del laboratorio dal MOST israeliano potrà raggiungere i 214 mila euro circa.

Il bando è stato aperto il 3 ottobre e si chiuderà il 4 gennaio 2018. I progetti dovranno essere presentati solo al MOST, per via telematica, dal team leader scientifico israeliano.

Per informazioni scientifiche: Dr. Andrey Broisman (02-5411835 – andreyb@most.gov.il).
Per informazioni amministrative: Mr. Avi Anati (02-5411170/173/800/829 – avi@most.gov.il).

© 2013 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali