Nasce il Working Group on carbon-based and Glycan-based NANOstructured materials

WeGoNANO è l’acronimo di Working Group on carbon-based and Glycan-based NANOstructured materials, un gruppo di lavoro scientificamente solido costituito da ricercatori afferenti a due Dipartimenti italiani "Eccellenti" (il Dipartimento di Chimica Ugo Schiff dell’Università di Firenze e il Dipartimento di Chimica dell’Università di Padova), che hanno avuto la possibilità di sperimentare la sinergia delle loro competenze nell’ambito di collaborazioni scientifiche in progetti congiunti coordinati e di attività congiunte tra il Consorzio INSTM e il Consorzio CSGI. Facendo leva su questa esperienza estremamente positiva, ì ricercatori hanno deciso di investire le loro energie nella costituzione di WeGoNANO.

L’obiettivo? Fare ricerca rivolta allo sviluppo di materiali intelligenti per applicazioni industriali. La novità proposta dal WeGoNANO è l’approccio: sviluppare materiali funzionalizzati nanostrutturati multifunzionali sia a base di carbonio che biocompatibili a base carboidratica partendo dalle esigenze specifiche delle aziende richiedenti.

WeGoNANO offre quindi un servizio di consulenza e ricerca per rispondere a problematiche ed esigenze in termini di prodotti innovativi da parte di specifici enti (e.g. grandi aziende, piccolo e medie imprese, start up) con flussi di lavoro che partono dal disegno razionale dei nanotools, fino allo sviluppo del prodotto finito che verrà preparato ad hoc in base allo specifico obiettivo. Il trasferimento tecnologico ai processi industriali sarà un punto chiave nelle selezione delle attività di ricerca di WeGoNANO. Ciò si traduce in una ricerca orientata allo scale up del nanomateriale, alla sua multifunzionalità e ai costi del prodotto finito. Il prodotto finito verrà fornito completamente caratterizzato sia dal punto di vista delle proprietà chimico-fisiche quanto anche in merito alla eventuale attività biologica, grazie alla collaborazioni in essere dei component di WeGoNANO con gruppi di ricerca multidisciplinari.

Tra gli enti a cui WeGoNANO offre le sue competenze (ma non solo) ci sono in particolare quelli interessati a:

  • Additivi atti a garantire la durabilità dei prodotti (e.g. biodegradazione, degradazione indotta da raggi UV)
  • Barriere fisiche agli inquinanti
  • Materiali plastici conduttivi
  • Catalisi e fotocatalisi
  • Strumenti biomedicali

La forza del working group è nelle competenze dei ricercatori che lo costituiscono che possono garantire la fattibilità di prodotti costituiti da:

  • Funzionalizzazione di materiali nanostrutturati sia a base di carbonio (e.g. grafene, nanotubi) che biocompatibili a base carboidratica (e.g. nanoparticelle, polimeri). Le competenze dei ricercatori di WeGoNANO in specifici ambiti consente la funzionalizzazione dei nanotools con una grande varietà di molecole organiche tra cui: piccole molecole organiche, derivati carboidratici, polimeri, fluorofori organici.
  • Nanocompositi: I nanotools potranno essere utilizzati come piattaforme multifunzionali per la preparazione di compositi con materiali inorganici e nanoparticelle.
  • Nanoparticelle con diversa forma e composizione funzionalizzabili e con disperdibilità modulare (da organico ad acquoso).

Ad oggi il gruppo di lavoro è costituito da:

Scarica il flyer in inglese.

© 2013-2019 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali