Al via il Distretto Tecnologico Regionale per i Nuovi Materiali (MATE)

INSTM aderisce al nuovo Distretto Tecnologico Regionale per i Nuovi Materiali (MATE). Gestito dall’Agenzia di Sviluppo dell’Empolese-Valdelsa (ASEV), il MATE è un network ideato per fungere da raccordo tra le esigenze di innovazione delle imprese e il mondo scientifico della ricerca. Al Distretto aderiscono ad oggi 90 imprese (Colorobbia, Solvay, Nuovo Pignone, Revet, Irplast e Sesa, per fare alcuni esempi) e 18 organismi di ricerca, tra cui appunto il Consorzio INSTM.

Con l’istituzione dei Distretti tecnologici, la Regione Toscana vuole istaurare un circolo virtuoso in cui le esigenze dell’azienda trovano riscontro nella ricerca di un laboratorio o dell’Università o di un altro Centro di ricerca pubblico o privato attraverso progetti di natura economica in comune: l’azienda paga per l’innovazione l’organismo di ricerca e quest’ultimo ha nuovamente i fondi per proseguire nel lavoro scientifico.

Il campo dei materiali è vastissimospiega Andrea Caneschie l’obiettivo del Distretto è fare rete delle competenze regionali. Ci sono molte eccellenze nella ricerca toscana che non sono abituate a parlare con le aziende e qui entra in gioco il Distretto, che farà da tramite. Un database permetterà di accoppiare una ricerca a chi ha specifiche esigenze di produzione. Con l’obbiettivo di avere però una effettiva ricaduta. Anche perché tra la ricerca scientifica e il processo industriale c’è la cosiddetta ‘valle della morte’. Non è detto che ogni innovazioni sia conveniente in termini economici. I progetti selezionati saranno quelli dove l’effetto leva sarà più grande”.

MATE sarà affiancato da due nuove iniziative Europee del programma INTERREG EUROPE presentate e vinte dall’Asev nel biennio 2015-2016: NMP-REG – Delivering NMP to REGional manufacturing, finalizzato a migliorare le politiche regionali in materia di innovation delivery ed integrazione di materiali avanzati nei processi produttivi manifatturieri, e TANIA – TreAting contamination through NanoremedIAtion finalizzato a coniugare le politiche regionali in materia di innovazione con quelle ambientali attraverso l’impiego di materiali avanzati.

Il 13 gennaio 2017 si terrà a Firenze un Workshop di inaugurazione del Distretto.

RASSEGNA STAMPA

© 2013 - Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali